Relazione morale 2016: soddisfazioni e criticità

Presentata durante l’Assemblea annuale, lo scorso 18 febbraio, dal Presidente della Pro Loco Nicola Sivilotti e redatta dal Consiglio di Amministrazione, la relazione morale dell’anno appena concluso racchiude le attività e le iniziative realizzate, le criticità riscontrate e le considerazioni generali dell’associazione.

Il 2016 è stato un anno ricco di soddisfazioni: eventi principali, attività minori, iniziative mirate, gestione dell’associazione, promozione del territorio comunale e compattezza del gruppo di volontari. Gli eventi principiali sono stati migliorati e hanno dimostrato un notevole incremento di qualità e presenze. L’apprezzamento alla manifestazioni organizzate è in continua crescita e il trend, negli ultimi cinque anni, è estremamente positivo. Diapositiva7Il riconoscimento da parte dei media regionali e delle istituzioni a tutti i livelli, unitamente agli apprezzamenti dei visitatori, confermano che i continui aggiornamenti delle manifestazioni, in particolar modo della BioFesta, sono necessari e apprezzati. La visibilità mediatica degli eventi ha creato un’inevitabile promozione della Pro Loco, delle peculiarità comunali e dell’intero territorio.
Sicuramente il percorso intrapreso alcuni anni addietro ha iniziato a evidenziare, nel 2016, i risultati prospettati. La BioFesta ha saputo aggiornarsi e trovare un propria collocazione all’interno del vasto panorama delle manifestazioni regionali, ha saputo definire i propri utenti e saper cogliere le loro esigenze. Per il 2016 era stata programma una stagione, con 4 appuntamenti, dell’evento serale aperiparko, la stessa stagione è stata sospesa dopo la prima serata per problemi di orario e per situazioni giudiziarie che hanno raggiunto la Pro Loco nel mese di giugno. Analizzando quindi soltanto uno dei 4 appuntamenti previsti, si può confermare l’ottimo andamento dell’evento, particolarmente apprezzato nel territorio locale, con numeri che confermano le scelte di innovare qualità e fruibilità. E’ un evento molte sentito dai più giovani e sicuramente un’occasione per avvicinarli al mondo della Pro Loco e del volontariato. La partecipazione a Sapori Pro Loco, la vetrina regionale dei prodotti agro alimentari delle Pro Loco del Friuli Venezia Giulia, ha consolidato gli ottimi risultati degli anni precedenti nonostante la presenza di maltempo per alcune giornate. La BioFesta, ha subito Diapositiva9ulteriori miglioramenti e aggiornamenti, primo fra tutti l’implementazione del nome passando da “BioFesta” a “BioFesta – festival dei prodotti locali e biologici regionali” così da definire meglio la tipologia di manifestazione. Notevoli aggiustamenti anche nella parte grafica con la creazione di un nuovo logo. Nel 2016 è stata implementata la zona BioRelax con alcuni accorgimenti per aumentarne la qualità.  La manifestazione è stata allungata a due settimane, con esclusione del giovedì, sia per ricercare una sostenibilità economica sia per rispondere alle esigenze del piano acustico, il quale limitava l’utilizzo del quarto giorno consecutivo. E’ stato inserito lo spazio dedicato ai più piccoli con attività e laboratori nel rispetto del tema della manifestazione. Sono stati organizzati due convegni tematici e stipulate altre partnership con aziende e produttori regionali per la somministrazione di prodotti nella manifestazione. I numeri sono eccellenti: 7.000 le presenze all’evento, 120 volontari, 144 prodotti regionali (alimenti, bevande, dessert), 5 presidi slow food, 5 disciplinari AQuA, 5.249 piatti venduti, oltre 600 le specialità, oltre 1.000 le porzioni di Ragognocco, 3.689 dolci e dessert, 96% di soddisfazione degli utenti). Tutti i prodotti presentati erano di origine regionale, suddivisi tra: marchio AQuA, presidi Slow Food, biologici e a chilometro zero. I Mercatini di Natale confermano i trend positivi con un notevole aumento (in totale oltre 70) degli espositori alla manifestazione fieristica, dove le presenze sono state oltre 1.700 sui due giorni di apertura. L’elevata qualità dei prodotti presentati dagli espositori (hobbisti, artigiani, aziende locali) ha ricevuto rilevanti apprezzamenti da parte del pubblico che si dichiara soddisfatto al 91% per la qualità dell’offerta fieristica e per l’evento. Sono state effettuate migliorie al chiosco gastronomico, implementazione degli spettacoli di intrattenimento e delle attività per bambini e ragazzi.

L’associazione svolge molteplici attività, oltre alle principali manifestazioni, spesso non colte da parte della cittadinanza ma fondamentali per poter arricchire Ragogna con numerosi appuntamenti e iniziative. La collaborazione con altre associazioni o comitati locali è fondamentale per fornire supporto logistico o amministrativo in attività come le rassegne teatrali, la festa di Pasqua a Pignano, la lotteria del Samaritan, i concerti (per citarne alcune) e tutte le attività culturali organizzate dall’amministrazione comunale. Diapositiva11In particolar modo, nell’anno appena concluso, sono state svariate le attività che hanno coinvolto la Pro Loco per poter essere svolte, nello specifico le celebrazioni per il 40° anniversario del terremoto in Friuli, la proiezione del documentario dedicato ai friulani, la proiezione del documentario sul terremoto in Friuli, la 13° convention di Ente Friuli nel Mondo, la raccolta fondi e materiali per le popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia. Inoltre l’associazione ha sviluppato e finanziato alcuni progetti a favore degli alunni delle scuole primarie e secondarie per lo sviluppo di attività parascolastiche volte alla conoscenza, promozione  e avvicinamento alle attività sportive che si trovano nel Friuli Collinare. E ancora progetti natalizi, supporto amministrativo e logistico. Di notevole importanza la grande attività di promozione del territorio comunale che la Pro Loco costantemente cura. Promozione delle tipicità agro alimentari, storiche, artistiche, turistiche e ambientali, le caratteristiche che fanno di Ragogna un piccolo compendio d’Italia. La Pro Loco ha saputo cogliere le impegnative sfide di promozione, partecipando a più appuntamenti, consolidando quindi la sua presenza e la promozione delle proprie attività in numerosi contesti regionali, sempre più necessari in questo periodo. Non da ultimo la partecipazione alla Fiera Cucinare di Pordenone dove è stato presentato il Ragognocco, all’interno di uno show cooking organizzato dall’Ersa. La partecipazione a Sapori Pro Loco ha incrementato l’azione di visibilità e promozione dei prodotti tipici locali. Con la scelta, ormai alcuni anni addietro, di personalizzare il cavallo di battaglia (il Ragognocco) con il nome del comune abbiamo incrementato il legame tra il piatto e il territorio, utilizzandolo come volano promozionale. La conferenza stampa di presentazione della BioFesta si è rilevata un’eccezionale occasione di promozione dell’evento e delle peculiarità locali, suscitando gli interessi dei maggiori media (web, tv, radio e carta) regionali, i quali hanno rilanciato la pubblicità del festival e del nostro comune.

La gestione dell’associazione stessa è estremamente impegnativa, diversamente da alcuni anni addietro, le pro loco si possono paragonare a piccole aziende, la cui gestione richiede tempo, energie  e notevoli risorse. Tra scadenze fiscali, contabilità e burocrazia, gran parte del tempo degli amministratori è impiegato nello svolgimento di funzioni per poter mantenere efficiente e produttiva la struttura generale. All’inizio di ogni anno solare l’associazione è chiamata a diversi compiti di natura amministrativa estremamente importanti come la redazione dei bilanci, i conteggi contabili e fiscali e i resoconti dell’anno precedente. Materie particolarmente  rilevanti a cui è necessario approcciarsi con precisione e competenza al fine di garantire massima trasparenza e correttezza alle attività patrimoniali, economiche ed organizzative del sodalizio. Altrettanto impegnativa è la gestione delle strutture e attrezzature in dotazione alla Pro Loco, come il parco festeggiamenti che è gestito dall’associazione e richiede notevole impegno affinché sia sempre una struttura fruibile da parte di tutta la cittadinanza.

Non da meno, è necessario segnalare alcune criticità riscontrate nell’anno appena concluso, in particolar modo una situazione (delicata e ancora irrisolta) che ha sensibilmente minato il proseguimento del mandato e la volontà degli amministratori. Si rilevano, anzitutto, le sempre più rilevanti responsabilità degli amministratori e del Presidente dell’associazione (spesso molto più ingenti rispetto a quelle in capo a un dirigente d’azienda) che creano un evidente squilibrio con l’attività di volontariato.

La criticità maggiore per il 2016 è legata all’avvio da parte di una coppia di coniugi, residenti in una zona adiacente al parco festeggiamenti, di alcune cause giudiziarie nei confronti della Pro Loco per disturbo della quiete pubblica all’interno del parco. Nell’anno appena concluso abbiamo vissuto 2 citazioni distinte le quali sono state risolte positivamente per l’associazione ma si rileva che non vi è ancora una definitiva risoluzione della situazione. Nel mese di gennaio 2017 è stato tentato un accordo con le parti, la Pro Loco ha portato la propria disponibilità alla risoluzione del conflitto con alcune proposte (anche restrittive delle proprie attività) che non sono state accettate. Attendiamo quindi il proseguo del percorso per il 2017 nella speranza che la situazione possa risolversi positivamente. Tale situazione ha creato tensioni e difficoltà anche a livello istituzionale con l’amministrazione comunale per la mancata concessione di ulteriori orari in deroga ai regolamenti per le manifestazioni estive e ciò ha provocato l’annullamento della stagione dell’Aperiparko e una notevole riduzione dei programmi della BioFesta, a causa di una chiusura anticipata di chioschi, attività e manifestazione. Si evidenzia inoltre che, all’interno del gruppo degli amministratori, tale situazione ha provocato uno stallo de motivazionale, oltre ad un “peso umano/emotivo” creato dalle imponenti responsabilità accusate.

Il 2016 dunque si conclude con grandi soddisfazioni e positività legate all’intera attività della Pro Loco ma anche con un’impegnativa criticità per nulla conclusa.

One thought on “Relazione morale 2016: soddisfazioni e criticità

I Commenti sono chiusi.