50^ anniversario di fondazione della Pro Loco

Domenica 11 dicembre, presso il centro sociale di Pignano a Ragogna, si è tenuto un momento conviviale per il 50° anniversario della fondazione della Pro Loco. Tra gli intervenuti, gli ultimi ex presidenti Colombino e Marcuzzi, ex consiglieri, alcuni fondatori, amministratori comunali e numerosi collaboratori. Un momento di ritrovo per la storia della nostra associazione, condiviso con la comunità, dove è stata presentata la notevole evoluzione dell’associazione nel corso di questi primi cinquant’anni di attività.

IMG_4902 (2)

Il Presidente della Pro Loco Nicola Sivilotti con il Sindaco Alma Concil

Il Sindaco Alma Concil ha portato i saluti dell’amministrazione comunale, ringraziando la Pro Loco per le numerose attività svolte in tutto questo periodo, specie negli ultimi 5 anni. Invita i dirigenti dell’ente a procedere su questa strada mantenendo viva l’associazione. Infine ha donato all’associazione una targa di ringraziamento ed un dono raffigurante il primo stemma comunale di Ragogna.

Il Presidente Nicola Sivilotti, ha ringraziato i convenuti riportando anche alcuni messaggi di persone impossibilitate a partecipare a questo momento. Un lungo e sentito discorso di questo primo traguardo per la Pro Loco, avviato con il ricordo della costituzione della Pro Loco nel lontano dicembre 1966 a firma di 22 concittadini che fondarono l’associazione.

Tra i passaggi più importanti sicuramente l’attenzione al mondo del volontariato, trasversale per ogni realtà comunale, dove non bisogna dimenticare che tutti coloro che collaborano costantemente e attivamente all’interno di queste realtà sono volontari che dedicano il proprio tempo, le proprie risorse e le proprie responsabilità. Passaggio estremamente sentito da tutti i collaboratori e dai presidenti delle associazioni locali presenti alla serata.

E’ stata l’occasione anche per tracciare bilancio degli ultimi anni “I risultati degli eventi e delle attività organizzate” conferma il presidente Nicola Sivilotti, “sono stati eccellenti, nel corso degli ultimi cinque anni sono stati fatti passi notevoli in termine di qualità e offerta ai visitatori. Al di là dei risultati economici e del numero di presenze, peraltro estremante positivi, è lampante come gli eventi principali (BioFesta, aperiparko, Mercatini di Natale, Sapori Pro Loco) abbiano trovato una collocazione più precisa, un’organizzazione più efficiente e un livello qualitativo eccellente. La sola BioFesta ha saputo innovarsi e adattarsi alle esigenze degli utenti, collocandosi nel territorio regionale come festival – compendio delle eccellenze gastronomiche biologiche e locali. L’aperiparko, seppur svolto in un solo appuntamento per cause ormai ben note, ha comunque sbaragliato tutte le edizioni precedenti con presenze e risultati più che ottimi. I Mercatini di Natale sono diventati, dopo poco tempo, un punto di riferimento per l’artigianato locale di elevata qualità e tipicità, oltre che offrire un congruo intrattenimento per le festività. Sapori Pro Loco, vetrina dell’eccellenza regionali a Villa Manin, ha creato risultati straordinari sia in termini numerici che promozionali del nostro prodotto tipico.” Dunque notevoli i risultati degli ultimi anni per le manifestazioni che hanno consolidato la propria presenza in regione e che, elevando la qualità, hanno ottenuto strepitosi successi.

IMG_4890 (2)

Pubblico presente all’incontro per il 50° anniversario

Il Presidente poi ha ricordato i notevoli sforzi che impegnano gli amministratori dell’associazione: “Per tutte queste attività c’è un lavoro preparatorio e organizzativo immenso, per ogni attività ci sono mesi e mesi di preparazione dove gli amministratori, coadiuvati da collaboratori saltuari, impiegano molto tempo per poter organizzare il tutto. Per la sola BioFesta, l’evento logisticamente più dispendioso, ci vogliono almeno cinque mesi di lavoro costante e un mese intenso dove, la maggior parte degli amministratori, dedica tantissime ore in Pro Loco per portare a compimento questo evento. Oltre alle attività principali, ve ne sono altre minori ma comunque di grande importanza; tra il sostegno alle altre associazioni dal punto di vista organizzativo, amministrativo e fiscale, alla cura degli spazi in gestione, a piccole attività minori, vi è anche il grande impegno di gestire un’associazione estremamente appesantita da burocrazia e responsibilità. Il rischio che ogni amministratore corre, da quello finanziario a quello civile, spesso limita la volontà di creare iniziative nuove. Le responsabilità in capo al legale rappresentante sono molto più gravose rispetto ad un dirigente aziendale retribuito. Si evince quindi la necessità di avviare una riflessione su quanto sia sufficiente il volontariato nel gestire la complessità di questi enti. Il tempo e le risorse che ogni amministratore impiega sono tantissime, tutto il tempo libero a disposizione di ognuno viene concentrato nella Pro Loco così da poter continuare a realizzare iniziative, attività e supporto organizzativo di questo livello.”

IMG_4918

Consiglio di Amministrazione della Pro Loco con il Sindaco

“A fine anno terminerà anche questo mandato e, dopo quattro anni di presidenza, le responsabilità e la complessità nella gestione di quest’ente mi suggerisce di lasciare il testimone a qualche collega” così il Presidente Nicola Sivilotti, sulla possibilità di un cambio alla presidenza dell’associazione. “E’ stato un anno con difficoltà non semplici da gestire sia a livello pratico che umano, ma anche ricco di soddisfazioni e risultati, è per questo che la Pro Loco deve proseguire lungo il suo cammino.”

Infine i ringraziamenti a tutti coloro che costantemente aiutano la Pro Loco per poter portare a compimento le attività, a tutti i volontari e a tutta la cittadinanza che sostiene i progetti. “Ringrazio tutti i nostri numerossismi collaboratori, ringrazio tutti i consiglieri che mi hanno accompagnato in questi anni di amministrazione, ringrazio anche la mia famiglia e gli amici che mi hanno supportato (e sopportato) in tutto questo periodo in Pro Loco”.  Così ha concluso il Presidente Nicola Sivilotti, augurando viva partecipazione e supporto morale della cittadinanza all’associazione, così che la Pro Loco possa sentirsi costantemente parte integrante della comunità per continuare l’importante lavoro di aggregazione sociale, di promozione del territorio e di sviluppo di attività ricreative.

One thought on “50^ anniversario di fondazione della Pro Loco

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *